Like your Home: l’ospitalità extralberghiera gestita da persone con disabilità

Grazie all’esperienza di HostAbility School/University, nasce il primo network di imprenditori con disabilità per un turismo extralberghiero accessibile.

“Like your home” è un modello di inserimento socio-lavorativo in grado di promuovere l’accessibilità all’interno del mondo extralberghiero. Si tratta della prima rete di ospitalità extralberghiera gestita interamente da persone con disabilità.

L’idea è nata da una valutazione attenta delle prospettive lavorative e sociali delle persone con disabilità, unitamente alla conoscenza profonda del settore turistico e delle normative d’accessibilità.

Dopo aver visto una giovane ragazza su una sedia a rotelle si è cominciato a ragionare sulle poche opportunità lavorative per le persone con disabilità.

Perché non raggiungere la ragazza a casa e osservare l’organizzazione del suo ambiente domestico per comprendere meglio la sua disabilità? Magari aiutandola ad aprire la sua abitazione all’ospitalità?

Like your home vuole abbattere i pregiudizi e cambiare radicalmente il mondo del lavoro, trasformandolo in un luogo accogliente per le persone con disabilità e rendendo le loro case ospitalità turistiche. Il progetto, infatti, consentirà al turista con la stessa disabilità del gestore di avere a disposizione spazi e ausili adatti alla propria disabilità, per godersi a pieno la vacanza.

Il progetto cerca di valorizzare le abitazioni delle persone con disabilità e permette di identificare le persone con disabilità nel ruolo di imprenditore. Dunque, la disabilità si trasforma in un punto di forza, e i presunti limiti diventano piene potenzialità.

Like your home propone due percorsi: il primo è formativo-professionalizzante, in grado di trasferire competenze extralberghiere specifiche. Il secondo, invece, è una forma di accompagnamento ad una startup turistica.