Paralimpiadi Tokyo 2021: tutto ciò che c’è da sapere

Il calendario delle competizioni, le medaglie e la mascotte

Da martedì 24 agosto a domenica 5 settembre, Tokyo ospita la sedicesima edizione dei Giochi Paralimpici, che segue le Olimpiadi di Tokyo 2021. Per seguirla sarà sufficiente sintonizzarsi sulla Rai, che ha acquisito i diritti per la trasmissione per tutti i principali eventi sportivi paralimpici.

Le discipline in programma sono 22, di cui 2 nuove: Badminton e Taekwondo, che assegneranno -rispettivamente- 14 e 6 medaglie.

Paralimpiadi di Tokyo tra novità e tradizione

Abbiamo ricordato più volte che il giorno dell’apertura dei giochi Paralimpici di Tokyo 2021 è il prossimo 24 agosto. Ora, qual è il calendario delle competizioni? Nello specifico:

  • Cerimonia di Apertura/Chiusura: 23 agosto/4 settembre
  • Arco: 26 agosto-4 settembre
  • Atletica: 27 agosto-4 settembre
  • Badminton: 1-5 settembre
  • Bocce: 28 agosto-4 settembre
  • Canoa Kayak: 2-4 settembre
  • Canottaggio: 27-29 agosto
  • Calcio: 29 agosto-4 settembre
  • Ciclismo (pista): 25-28 agosto
  • Ciclismo (strada): 31 luglio-3 settembre
  • Equitazione: 276-30 agosto
  • Goalball: 25 agosto-3 settembre
  • Judo: 27-29 agosto
  • Nuoto: 25 agosto-3 settembre
  • Powerlifting: 26-30 agosto
  • Tiro: 30 agosto-5 settembre
  • Tennistavolo: 25 agosto-3 settembre
  • Taekwondo: 2-4 settembre
  • Triathlon: 28 agosto-29 settembre
  • Sitting Volleyball: 27 agosto-5 settembre
  • Wheelchair Basket: 25 agosto-5 settembre
  • Wheelchair Scherma: 25-29 agosto
  • Wheelchair Rugby: 25-29 agosto
  • Wheelchair Tennis: 27 agosto-4 settembre

Sempre rimanendo in ambito novità, oltre alle discipline introdotte, le medaglie: realizzate con il riciclo di 80mila tonnellate di scarti elettronici. Infatti, il comitato organizzatore delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2020 ha deciso di produrle al 100% da vecchi smartphone, macchine fotografiche e computer: 6 milioni di telefonini per un totale di 5mila medaglie.

Infine, la mascotte dei giochi olimpici del Sol Levante è Someity: un pupazzo -ideato dall’artista giapponese Ryo Taniguchi- ispirata al colore dei fiori di ciliegio, pianta molto importante nella cultura giapponese.  Il profilo della mascotte è quello di un personaggio molto calmo ma che all’occorrenza “può diventare molto potente […] riuscendo a volare ed inviare messaggi telepatici grazie alle sue antenne”. In più, potendo passare attraverso i canali social, essa esprime la continuità tra mondo reale e virtuale.

Italiani in gara alle paralimpiadi 2021

L’argomento partecipanti italiani alle paralimpiadi di Tokyo merita un paragrafo dedicato. Ciò, in quanto la delegazione italiana in partenza è la più numerosa della nostra storia nazionale. Inoltre, da notare anche che per la prima volta il numero delle atlete supera quello dei colleghi uomini.

Tra le celebrità, Bebe Vio è sicuramente una delle più attese: l’atleta veneziana classe 1997 è impegnata individualmente nella scherma da carrozzina (il 28 agosto) e nella competizione a squadre (29 agosto). L’auspicio è che si aggiungano al medagliere altri ori dopo quello nel fioretto individuale -Rio 2016- e bronzo a squadre.

I riflettori non sono puntati solo sull’atleta Veneta: dopo i due ori e l’argento di Londra 2012 ed il bis di Rio 2016.

Senza dimenticare l’atletica, con Oxana Corso (T35) e Monica Contrafatto (T42) rispettivamente per i 100m e 200m e Assunta Legnante (F11), oro agli ultimi Mondiali nel Getto del Peso. Chiudono la rassegna Morlacchi (arco) e Bocciardo (nuoto), i quali devono difendere l’eredità di Rio 2016, quando salirono sul gradino più alto del podio.